PARZANICA

Parzanica [paɾˈʣaːnika] (Parsànega [paɾˈzanɛɡa] in dialetto bergamasco) è un comune di 346 abitanti. Situato a circa 750 m s.l.m., in una posizione che sovrasta la sponda occidentale del Lago d’Iseo
Il nome del comune si dovrebbe pronunciare Parzanìca, perché gli abitanti del luogo lo pronunciano con questo accento sin dall’antichità (Parsanéga).
Fino al 1957 si poteva raggiungere Parzanica solo attraverso mulattiere, anno in cui venne realizzata la strada provinciale che collega il paese a Vigolo. Nel 1999 è stata aperta la nuova variante panoramica che permette di raggiungere Parzanica direttamente da Tavernola.
Degno di nota è il borgo storico, che ha conservato la sua anima rurale, con scorci tipici dei secoli passati, ma anche la chiesa parrocchiale, dedicata a San Colombano edificata verso la fine del XVI secolo, che custodisce affreschi, paramenti ed arredi religiosi di buon pregio. La chiesa è sede dell’omonima parrocchia afferente al vicariato di Predore, diocesi di Bergamo. Il campanile ospita un concerto campanario, composto da 5 bronzi in tonalità Mib3, è stato fuso nel 1953 da A. Ottolina in Bergamo.
In posizione più elevata rispetto all’abitato si trova la chiesa della Santissima Trinità, edificata in stile romanico con affreschi del XV secolo recentemente restaurati.
Molto caratteristico è il borgo della frazione Acquaiolo che, posto più a valle rispetto al centro, conserva ancora abitazioni in pietra, in perfetto stile rustico.
Abbarbicato come una vedetta sopra la sponda occidentale del lago d’Iseo, Parzanica è un piccolo comune isolato con una storia fatta di piccole cose e scandita dai ritmi della natura
Parzanica è anche una delle ultime tappe della Strada Verde, un percorso ciclabile ad anello che parte e arriva a Sarnico attraversando cascine, prati, pinete e borghi rurali con panorami spettacolari sul lago, sia in costa che a pochi passi dalla riva, lungo strade in parte sterrate e in parte asfaltate.
Per gli appassionati di trekking, invece, dalla chiesa della Santissima Trinità si può proseguire lungo il sentiero che porta alla vetta del Monte Creò, dove è possibile rilassarsi immersi nel silenzio, lasciando correre lo sguardo da un lato lungo la vallata e dall’altro sul lago. Da qui inizia la discesa inoltrandosi nel bosco percorrendo un antico sentiero della lunghezza di 1 km immerso nel verde e nella penombra dei boschi.
Agriturismo la Freschera a Parzanica
Via Cascina Invillo +39-3477979083
È interessante pensare che gli abitanti di questo piccolo comune abbiano mantenuto la loro residenza in questo borgo scomodo da raggiungere, quanto meno fino agli anni 60.
Sicuramente erano cittadini abituati a non avere tutto e subito, avvezzi al sacrificio ed all’attesa.
Oggi chi si lamenta di non poter percorrere Bergamo Treviglio in pochi minuti, forse avrebbe bisogno di fare ritorno al primo dopo guerra e capire che il tempo che la strada ti richiede è un tempo a volte imprescindibile per non sventrare il luogo che ti dà casa ed ospitalità

PARZANICA

Lascia un commento

Il tuo indirizzo email non sarà pubblicato. I campi obbligatori sono contrassegnati *

La cultura è la nostra più grande ricchezza

Promozione culturale
Organizzatrice eventi

Valorizzazione territorio bergamasco e Capitale Umano bergamasco
scrivimi@paginebergamasche.it