MONTELLO

Montello [monˈtɛlːo] (Montèl [monˈtɛl] in dialetto bergamasco) è un comune italiano di 3 293 abitanti Distante circa 11 chilometri a est dal capoluogo orobico, è posto all’imbocco della val Cavallina.
È fra i comuni d’Italia con la minor superficie di territorio, solo 1,74 km²
Il periodo più importante per questo piccolo paese fu indubbiamente il medioevo: numerose sono infatti le costruzioni risalenti a quel periodo, prima fra tutte l’intera struttura del nucleo storico, con costruzioni ravvicinate in pietra e vie molto strette.
Esistono parecchi ruderi, tra cui quelli del castello di proprietà della famiglia Suardi, che aveva il pieno dominio dell’intera zona, posto in località Monticelli. Su questi ruderi è stata costruita una villa che ora ospita un elegante ristorante adatto anche a ricevimenti.
Arrivati a Villa Monticelli, varcato il bellissimo cancello settecentesco, si presenterà ai vostri occhi lo scenario spettacolare del vasto parco di oltre 30.000 mq in cui si trovano bellissimi alberi secolari e l’edificio della casa colonica del XIX secolo che ospita i saloni dedicati ai ricevimenti.
Il suggestivo parco della Villa potrà ospitare il vostro ricevimento durante la bella stagione, disponendo di vari angoli suggestivi, come la zona verdeggiante intorno al laghetto che ospita carpe giapponesi o l’ampio gazebo rivestito da verdi rampicanti. All’interno, l’edificio offre 4 grandi sale in grado di ospitare fino a 300 ospiti.
Il portico vetrato situato all’entrata della Villa, infine, sarà un altro ambiente a vostra disposizione in ogni periodo dell’anno, riscaldato dal camino durante la fredda stagione e climatizzato d’estate.
Il paese, inizialmente chiamato Monticelli di Borgogna, nel 1927 venne accorpato al vicino Costa di Mezzate, diventando Costa di Monticelli. L’autonomia comunale venne riacquisita nel 1955, e nel 1962 assunse l’attuale denominazione di Montello.
Il territorio è inoltre solcato dal corso del torrente Zerra che, unito alle acque della roggia Borgogna (costruita nel 1473 dal condottiero Bartolomeo Colleoni), permette di soddisfare le esigenze idriche della pianura occidentale bergamasca
Costruzione di spicco è anche il palazzo Baizini-Rumi. Dotato di un grande giardino interno, ora adibito come monastero di clausura francescano del terzo ordine.
La roggia Borgogna è un canale artificiale lungo circa 18 km, derivato dal fiume Serio, che percorre la provincia di Bergamo. Venne realizzata questa importante opera idrica, sviluppatasi unitamente alle rogge Morlana e Serio Grande, per l’esigenza di dotarsi di un sistema irriguo che potesse soddisfare le esigenze dei propri possedimenti nelle campagne circostanti, da est ad ovest.
Di notevole importanza per l’economia di Montello è la presenza della Montello S.p.A., ditta riconvertita da acciaieria a industria specializzata nel recupero di plastica e di compostaggio delle parti umide dei rifiuti solidi urbani, con produzione di biogas e quindi di energia termica ed elettrica per una potenza di 9,9 MW. L’azienda genera oltre 200 posti di lavoro per un fatturato annuo che si attesta sui 35 milioni di euro.
Alla Montello S.p.A. vengono anche trattati i prodotti della nuova raccolta organica porta a porta di Milano (AMSA), come parte della capacità di 210 000 tonnellate l’anno che grazie al processo di digestione anaerobica producono secondo l’azienda un risparmio di 60 000 tonnellate/anno di anidride carbonica

MONTELLO

Lascia un commento

Il tuo indirizzo email non sarà pubblicato. I campi obbligatori sono contrassegnati *

La cultura è la nostra più grande ricchezza

Promozione culturale
Organizzatrice eventi

Valorizzazione territorio bergamasco e Capitale Umano bergamasco
scrivimi@paginebergamasche.it