OCCHI DI CONTRABBANDO

Quando non si è sinceri bisogna fingere, a forza di fingere si finisce per credere; questo è il principio di ogni fede

Alberto Moravia

INVITO ALLA LETTURA

Un vecchio uomo politico, costretto a letto da una paralisi, sente avvicinarsi la morte. Assistito dalla moglie ripercorre alcuni momenti della sua intensa vita e dei rapporti familiari. Sposati da oltre cinquant’anni, sono entrambi delusi da un’unione non felice, negli ultimi tempi di pura convenienza. In questo lungo periodo di tempo si è accumulato in loro e tra loro tanto inconfessato, conservato in angoli oscuri della memoria: preferenze e simpatie non dichiarate, tradimenti reciproci, amicizie inconfessabili. È il momento di fare chiarezza e far luce sui sospetti che per decenni hanno logorato il loro rapporto. Alla romantica figura di Carmen si contrappone il cinico atteggiamento di Emilio nei confronti della vita e delle persone che lo circondano. In un’alternanza di flashback e cronaca quotidiana inizia una sottile schermaglia tra i coniugi. Quando i nodi vengono al pettine, la storia assume le sfumature del giallo e nelle ultime ore di vita del marito emerge finalmente la cruda verità

ALESSANDRO CUPPINI è nato a Bologna ma vive a Bergamo da 45 anni. Ha iniziato a scrivere nel momento in cui ha smesso di lavorare ed è andato in pensione, e non sono non si è più fermato, ma ha riscosso molti riconoscimenti ed oltre 70 premi letterari prestigiosi. Oltre a collaborare con alcuni giornali e la rivista IL GIOPI’, ha scritto oltre una ventina di libri. Sarà l’aria romantica e culturale che respira in città alta dove vive? Forse, sicuramente la sua lunga vita in giro per il mondo per lavoro lo ha arricchito personalmente e gli ha fornito di moltissime storie da raccontare

Alessandro Cuppini, OCCHI DI CONTRABBANDO

Lascia un commento

Il tuo indirizzo email non sarà pubblicato. I campi obbligatori sono contrassegnati *

La Cultura è la nostra più grande ricchezza

Promozione culturale
                               Organizzazione eventi

Valorizzazione del territorio bergamasco e del Capitale Umano bergamasco
scrivimi@paginebergamasche.it

Pagine Bergamasche

da un 'Idea di Maria Di Pietro